Prestito delega e azienda non assumibile

 

Come sappiamo con i prestiti di cessione del quinto e i prestiti delega è indispensabile sottoscrivere un’assicurazione – obbligatoria per legge sul credito. Oltre che dalla banca i vari documenti sul richiedente e sull’azienda dello stesso saranno analizzati dalla compagnia assicuratrice stessa. Nello specifico quest’ultima valuta:

  La solidità finanziaria e patrimoniale dell’azienda;

  I bilanci, e tutti i documenti che attestano e dimostrano lo standard qualitativo dell’impresa.

Se l’azienda non rientra nel punteggio minimo assegnatole in base appunto ai precedenti parametri, allora il prestito delega può non essere concesso, e il rinnovo rifiutato. È possibile infatti che la banca non accetti il rinnovo della delega se reputa la nostra azienda non assumibile dalla compagnia di assicurazione. Anche se abbiamo già sottoscritto il prestito delega, e ci serve solo il rinnovo, l’assicurazione riprenderà in esame i dati dell’azienda. Questo

Convenzioni speciali con la cessione del quinto

La cessione del quinto dello stipendio è un tipo di prestito personale – che rientra nella categoria dei non finalizzati – rivolto ai soli lavoratori dipendenti. Questi possono essere pubblici, privati, statali o parapubblici, e devono avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato (o perlomeno a lunga scadenza). Per ottenere tali finanziamenti l’azienda per la quale si lavora gioca un ruolo fondamentale. Sarà infatti il datore di lavoro a pagare mensilmente le rate del prestito con cessione, trattenendo la somma necessaria dallo stipendio del suo dipendente. Per questo motivo spesso i dipendenti privati hanno difficoltà a ottenere la cessione del quinto, in quanto la banca effettuerà dei controlli anche sull’affidabilità dell’azienda stessa. Questi controlli saranno meno rigidi in caso di dipendenti pubblici o statali. Tutti i dettagli su come ottenere il prestito con cessione del quinto dello stipendio o

Piccoli prestiti da 1000 euro

Capita spesso che dobbiamo affrontare delle spese impreviste, che magari prese singolarmente non hanno un valore eccessivo, ma che sommate tra loro ci impediscono di riuscire a estinguerle. In questi casi possiamo posticipare i pagamenti meno urgenti, e rimandare a tempi migliori, oppure possiamo rivolgerci a una banca e chiedere un piccolo finanziamento per risolvere il problema.

I piccoli prestiti, di un valore massimo di 1000 euro, sono molto richiesti e ormai tutte le banche ne elargiscono di diverse tipologie. Si può ricorrere alla formula che più fa al caso nostro – prestito finalizzato, fido bancario, prestito tra privati, carta revolving, eccetera – anche in base alla natura delle spese in questione. Se si tratta di parcelle mediche, spese scolastiche, soldi da investire su un’automobile o un altro mezzo di trasporto, oppure ancora destinati all’acquisto di mobili ed elettrodomestici, possiamo

Prestito d’onore poste italiane

Il prestito d’onore è un tipo molto particolare di prestito che viene pensato appositamente per imprenditori e studenti. Infatti si tratta di un tipo di prestito che è stato attivato recentemente e che prevede anche la possibilità di richiedere in prestito una certa somma di denaro per riuscire a fronteggiare delle spese per aprire un’attività nuova o delle spese necessarie per mantenersi allo studio. Si tratta di un tipo di finanziamento che vi verrà richiesto a titolo personale, è caratterizzato da condizioni di rimborso un bel po’ più favorevoli rispetto ad altri prestiti, e anche da un accesso al capitale richiesto molto più semplice.

Si tratta perciò di un prestito perfetto se siete studenti che hanno bisogno di liquidità per affrontare gli studi e le spese, ma non solo, anche se avete un progetto che volete finanziare in merito ai …

Pegno prestiti e cattivi pagatori

Quando si tratta di prestiti a cattivi pagatori spesso vi verrà richiesto di dare in pegno una serie di beni per poter ottenere il prestito. Ma quali sono effettivamente questi beni che si possono utilizzare come garanzia per richiedere la cifra pattuita?

Diciamo che ogni singolo istituto ha il suo regolamento in merito, ma in generale vengono accettati tutti gli oggetti preziosi come ad esempio gioielli, oggetti in oro o in argento, orologi pregiati, monete preziose, oggetti di antiquariato, quadri, pellicce, oppure anche automobili, opere d’arte. Ma possono essere accettati anche degli oggetti di uso comune ma che abbiano un certo valore commerciale e siano facilmente vendibili. Nel momento in cui il bene offerto come pegno viene accettato, la banca o l’istituto a cui ci si è rivolti, passerà alla seconda fase: ossia la stima dell’oggetto tramite un perito incaricato.

E se non ho uno stipendio? Posso richiedere un prestito? Al via i prestiti senza busta paga, come fare

Richiedere un prestito quando non si ha una busta paga è una strada assai difficile. Come offrire ad un istituto di credito garanzia di una buona solvibilità quando non si ha una busta paga che lo possa dimostrare?Senza una busta paga o una pensione che attestino il nostro percepito mensile poche realtà creditizie si arrischiano ad affidarci somme economiche; questo perché la presenza di una busta paga certifica la capacità di noi richiedenti di onorare il credito.
Tuttavia il mercato finanziario offre alcune soluzioni che fanno al caso nostro

Se si è lavoratori occasionali o casalinghe oppure studenti, la restituzione regolare di un importo rappresenta, come abbiamo detto, una strada assai perigliosa. E’ possibile ottenere alcune garanzie tramite la figura di un garante o fideiussore, ovvero una persona titolare di reddito o beni che si offra a garantire per

Prestito in concessionaria: sì o no?

Non tutti dispongono del denaro utile ad acquistare un bene come l’automobile, e questo le concessionarie lo sanno bene. Per riuscire a vendere i suoi prodotti, e offrire un ulteriore servizio al clienti, tutti gli autosaloni aiutano il richiedente a ottenere un prestito finalizzato per auto, ponendosi come intermediari della pratica. Come funziona un simile prestito? E soprattutto conviene? Possiamo continuare a leggere, o consultare il sito internet Prestitiautosulweb.it, per conoscere la risposta e saperne di più in merito.

Ogni concessionaria prende accordi con banche e istituti di credito, al fine di intraprendere una collaborazione inerente ai prestiti finalizzati per l’auto. Il rivenditore così avrà modo di ottenere subito la somma che gli spetta – elargita dalla banca in questione – e per conto suo il compratore avrà modo di rateizzare la spesa in piccole parcelle mensili che verserà

Prestiti pensionati con bollettini postali – Prestiti pensionati inps poste, le offerte

Il mercato del credito presenta molte offerte, soprattutto nel momento storico attuale. Le Poste Italiane, grazie alla convenzione firmata con l’INPS, offre ai pensionati iscritti alla Gestione Unitaria la possibilità di ottenere un finanziamento ad un tasso agevolato.

Quinto BancoPosta

La formula adottata per la concessione del prestito ai pensionati è il quinto della pensione. Cioè la rata mensile non può superare la quinta parte della somma percepita dal pensionato. Il finanziamento erogato dipende dall’entità della pensione percepita sino ad un massimo di 70 mila euro. Inoltre è concessa anche a coloro che sono iscritti nella lista dei cattivi pagatori, poiché la restituzione del prestito avviene tramite trattenuta del quinto. La formula di ammortamento prevede una restituzione da 36 a 120 rate mensili, senza la presenta di ulteriori spese aggiuntive per l’eventuale estinzione anticipata del prestito. Il TAN ed il …

Prestiti cambializzati per autonomi, cosa sono?

I prestiti cambializzati per autonomi sono dedicati ai liberi professionisti nonché a tutte quelle persone che svolgono un’attività in proprio e rappresentano un’interessante alternativa per ottenere un finanziamento.

La caratteristica principale di questa tipologia di prestito è rappresentata dal fatto che anziché portare in garanzia la tradizionale busta paga si dovrà presentare all’istituto creditizio una cambiale.
La cambiale è un titolo esecutivo, quindi se non si dovesse provvedere al pagamento della stessa, la banca o l’istituto creditizio che ha concesso il finanziamento potrà ricorrere al pignoramento dei beni personali.

Si dovrà ricordare che l’istituto erogante potrà richiedere delle ulteriori garanzie (beni mobili di valore, beni immobili oppure la presenza di un garante o ancor più la stipula di una polizza sulla vita).
Ovviamente il numero delle garanzie presentate sarà direttamente proporzionale all’importo potenzialmente ottenibile.

Generalmente gli istituti creditizi o …

Domande Frequenti sui prestiti da e per privati

COSA DEVI SAPERE SUL PRESTITO?
La richiesta di un Prestito per privati consente di ottenere del denaro extra in modo semplice e veloce il quale dovrà essere restituito attraverso il pagamento di rate mensili, l’importo della rata sarà formata da una parte che andrà a coprire la quota del capitale richiesto e una parte sarà versata per la quota degli interessi relativi alla somma che la società mette a disposizione, che verranno corrisposti solo per un periodo di tempo.
Prima di erogare del denaro la società andrà a verificare alcuni requisiti richiesti sul conto del cliente.
QUALI SONO I PRO E CONTRO SUL PRESTITO?
PRO
Il prestito consente di ottenere una liquidità anche di alta entità per far fronte a delle spese impreviste dando modo di restituire il denaro in rate mensili decise in base alle entrate del cliente.
Non …

Posts navigation

  • 1
  • 2